closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Vince Farage, ma la rete si ribella

M5S. 23 mila voti al leader dell’Ukip, ma non piace la scelta di escludere i Verdi dal referendum

Beppe Grillo con Nigel Farage

Beppe Grillo con Nigel Farage

Alla fine hanno deciso: al parlamento europeo i deputati M5S siederanno nello stesso gruppo con l’Ukip del populista Nigel Farage, l’uomo per il quale Beppe Grillo si è speso fino all’ultimo. A deciderlo sono stati gli attivisti chiamati ieri a esprimersi con un referendum in cui, oltre allo Ukip, i vertici del movimento hanno abilmente deciso fornire due sole altre opzioni: il gruppo Ecr dei consevatori e riformisti a cui aderisce anche il premier britannico David Cameron, e «i non iscritti», il rifiuto di ogni allenza, tattica o meno che sia. L’esito del voto, scontato, non lascia dubbi: dei 29.5854...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi