closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Viaggio lisergico per Ana Lily Amirpour

Venezia 73. La regista iraniano-americana presenta in concorso «The Bad Batch» che mescola generi western, gore, fantascienza con l’aggiunta di suggestioni fiabesche

Suki Waterhouse

Suki Waterhouse

Prima settimana di festival, mentre le palline dei critici rimbalzano dai diversi giornali (in testa nel giudizio internazionale è per ora il musical di Chazelle La La Land) si comincia a azzardare qualche primo bilancio. Nel consueto appuntamento con la stampa nazionale il presidente della Biennale Paolo Baratta e il direttore della Mostra, Alberto Barbera sono apparsi soddisfatti. Molti obiettivi sono stati raggiunti, a cominciare dal più importante, la nuova sala che copre il buco. E poi il pubblico in crescita, l’ottima accoglienza del programma da parte della stampa americana che ha «promosso» il festival veneziano rispetto a quello di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.