closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Viaggio all’inferno in lingua wolof

Divina Commedia. Un’intervista con lo scrittore Pap Khouma che il 30 luglio presenterà a Ravenna la sua traduzione del «Canto I». «Ho fatto tesoro delle tradizioni oratorie di alta cultura in cui si esprimono gli aristocratici griot dell’Africa occidentale (soprattutto Mali)»

Statua di Dante in piazza santa Croce, Firenze

Statua di Dante in piazza santa Croce, Firenze

L’Alighieri non avrebbe mai potuto immaginare che a distanza di tanti secoli il suo viaggio iniziatico sarebbe stato raccontato in lingua wolof – una lingua oggi parlata in Senegal e paesi confinanti dell’Africa occidentale subsahariana. Eppure così è avvenuto, ora che lo scrittore Pap Khouma ha tradotto appunto in wolof l’intero Canto I dell’Inferno. Il nuovo testo verrà presentato e letto il 30 luglio prossimo alla Tomba di Dante a Ravenna, in una serata speciale intitolata Di soglia in soglia e dedicata all’amicizia Ravenna-Dakar, grazie agli straordinari teatranti dell’una e dell’altra parte, il compianto Mandiaye N’Diaye e Marco Martinelli con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.