closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Viaggio alla ricerca degli spiriti perduti della Cambogia

Venezia 75. «Les tombeaux sans noms» di Rithy Panh alle Giornate degli Autori. Il regista cerca la fossa comune dove i Khmer Rossi hanno gettato la sua famiglia

Le tombe senza nome a cui allude il titolo del nuovo film di Rithy Panh sono quelle dei suoi familiari e di moltissimi altri milioni di cambogiani uccisi come loro negli anni del regime dei Khmer rossi, dall’aprile del 1975, quando l’esercito di Pol Pot marciò sulla capitale Phnom Penh e conquistò il potere in Cambogia. Scuole e ospedali vennero chiusi, la moneta abolita, la cultura proibita mentre iniziava il genocidio con le deportazioni di massa dalla città alla campagna, l’obiettivo erano gli intellettuali, i borghesi, ma anche i contadini dei villaggi persino i più sperduti, tutti coloro che venivano...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.