closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Viaggi e training dei militari birmani in Italia

Reportage . Nel Myanmar post golpe proseguono le proteste, ieri sciopero silenzioso. Ma le vittime della repressione salgono ormai ad almeno 286

Militari in Myanmar

Militari in Myanmar

Mentre il Myanmar ha messo in atto ieri una nuova forma di sciopero silenzioso, con le strade deserte e i negozi chiusi in tutta Yangon e altrove, e mentre le vittime della repressione salgono ormai ad almeno 286, spunta di nuovo l’Italia tra i documenti che cercano di far luce sui rapporti tra Europa e militari birmani. SI TRATTI DI IMPORT-EXPORT, di armi - come nel caso della livornese Cheddite - o di rapporti stretti con Tatmadaw, l’esercito birmano. Ma prima occorre fare un passo indietro. Nel novembre 2016 Min Aung Hlaing, all’epoca capo dell’esercito di un Paese democratico ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi