closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Viaggi e training dei militari birmani in Italia

Reportage . Nel Myanmar post golpe proseguono le proteste, ieri sciopero silenzioso. Ma le vittime della repressione salgono ormai ad almeno 286

Militari in Myanmar

Militari in Myanmar

Mentre il Myanmar ha messo in atto ieri una nuova forma di sciopero silenzioso, con le strade deserte e i negozi chiusi in tutta Yangon e altrove, e mentre le vittime della repressione salgono ormai ad almeno 286, spunta di nuovo l’Italia tra i documenti che cercano di far luce sui rapporti tra Europa e militari birmani. SI TRATTI DI IMPORT-EXPORT, di armi - come nel caso della livornese Cheddite - o di rapporti stretti con Tatmadaw, l’esercito birmano. Ma prima occorre fare un passo indietro. Nel novembre 2016 Min Aung Hlaing, all’epoca capo dell’esercito di un Paese democratico ma...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.