closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Via libera alla riforma della Sanità lombarda, che come prima punta sul privato

Pirellone. Con 48 voti a favore e 26 contrari il Consiglio regionale approva il provvedimento dell’assessora Letizia Moratti, insorgono le opposizioni. Vittorio Agnoletto: «È il funerale della sanità pubblica»

Letizia Moratti

Letizia Moratti

Regione Lombardia dice sì alla riforma sanitaria griffata Letizia Moratti: 48 i voti a favore, 26 i contrari in Consiglio regionale, dove viene licenziato un testo fotocopia di quello proposto dalla Giunta e già approvato in Commissione Sanità lo scorso 27 ottobre. 16 giorni di discussione, convocazioni domenicali - andate buca per mancanza dei numeri legali (per colpa del centrodestra) - espulsioni di consiglieri e proteste per un «voto scontato», come ha subito precisato il Pd lombardo. L’ok conclusivo alla legge è «il funerale della sanità pubblica», come definito da Vittorio Agnoletto che era già sceso in piazza contro questa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.