closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Via libera al Recovery. Ora il governo deve cominciare a correre

Il Piano sono io. Ok al Pnrr anche dal Senato. Il premier nega di aver offerto la sua garanzia personale alla Ue. Ma la governance sarà centralizzata

Mario Draghi

Mario Draghi

«È una scommessa che l’Italia non può perdere». Mario Draghi, stavolta di fronte al Senato, ripete la sua sfida: «Al centro del Piano c’è l'Italia. Pensate che sarà la stessa dopo?». La stragrande maggioranza del Senato, come già della Camera, applaude. Se ci sono dubbi, e qualcuno ce n’è, emergono appena. Il premier para i colpi, consapevole di quali siano le criticità maggiori. Il metodo prima di tutto, cioè lo scarso coinvolgimento del parlamento. Draghi ricorda i tempi strettissimi a disposizione. Sottolinea «il profondo rispetto del governo per le Camere». Nega di aver mai offerto la sua garanzia personale alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi