closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Via la parola «razza» dalla Legge fondamentale. Il Bundestag discute

Germania. Ieri la prima delle cinque sedute dedicate ai nuovi provvedimenti contro il razzismo. Venerdì il voto

La Grundgesetz (Legge Fondamentale tedesca), in basso l'articolo 3 sulla Spree promenade a Berlino

La Grundgesetz (Legge Fondamentale tedesca), in basso l'articolo 3 sulla Spree promenade a Berlino

È cominciato il dibattito al Bundestag per cancellare il termine «razza» (rasse) dall’articolo 3 della Legge Fondamentale, equivalente della Costituzione. Ieri la prima delle cinque sedute dedicate ai nuovi provvedimenti contro il razzismo e l’estremismo di destra (che prevedono in totale 89 norme) per trovare il modo di abolire la parola pur mantenendo invariato il diritto a non essere discriminati previsto dalla Carta. Le bozze presentate dai Gruppi parlamentari - a eccezione dei deputati di Alternative für Deutschland contrari alla revisione - vertono soprattutto sulla sostituzione del comma che sancisce come nessuno possa essere discriminato «a causa della propria razza»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi