closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Versi di Varlam Shalamov da un’epoca inclemente

Scrittori russi. «Quaderni della Kolyma. Poesie 1937-1956», da Giometti&Antonello

Il più imperturbabile cronista del male incarnato dal lager sovietico, l’autore dei Racconti della Kolyma, nasce alle lettere russe come poeta, alla fine degli anni Venti, e questa vocazione, coltivata nelle condizioni più estreme, non può che rivelarsi salvifica per lui. Mentre si trova ai lavori forzati nelle miniere d’oro della Siberia nord-orientale, Varlam Shalamov annota con mezzi di fortuna frammenti di poesie che avranno molte varianti – tante quante saranno le occasioni di tornarci sopra con la memoria negli anni a venire. Ne esce ora una silloge, Quaderni della Kolyma Poesie (1937-1956), Giometti&Antonello, pp. 149, € 21,00), tradotta da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.