closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Israele deporta in Uganda migliaia di migranti africani

Gerusalemme. Preoccupate le associazioni per i diritti umani. Ma Kampala nega: «Non ci risulta nessun accordo»

È  l’Uganda il Paese che, in cambio di promesse e di aiuti (al momento segreti), ha accettato di accogliere le decine di migliaia di migranti africani che Israele si prepara a deportare nei prossimi mesi, forse nelle prossime settimane. Dall’Uganda per ora non arriva nessuna conferma. «Non siamo a conoscenza di un tale accordo» ha detto David Apollo Kazungu, commissario del Dipartimento ugandese per i rifugiati, «accordo che riteniamo contro il principio internazionale di non respingimento e della concessione dell’asilo a coloro che hanno bisogno di esso». Ma il quotidiano Haaretz è certo della notizia che ha potuto pubblicare solo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi