closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Verità per Giulio Regeni: a processo il regime e i suoi aguzzini

Italia/Egitto. La stanza 13 delle torture, il ruolo di cinque testimoni. E 13 sospetti ancora ignoti. La Procura di Roma chiede l’azione penale per quattro agenti dei servizi segreti egiziani

Fiaccolata a Milano per chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni

Fiaccolata a Milano per chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni

Ieri la Procura di Roma ha detto la verità. Cosa è successo a Giulio Regeni nei nove giorni tra il 25 gennaio e il 3 febbraio 2016. Chi lo ha rapito, torturato e ucciso. Una verità ancora parziale (troppi restano gli ignoti aguzzini) ma che è primo passo nel percorso verso la giustizia, possibile solo con un atto politico, dovuto a Giulio e agli egiziani. Di fronte alla Commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni, la Procura - la stessa che ne inaugurò i lavori il 17 dicembre 2019 - ha svolto un’audizione tra le più dolorose: il procuratore...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi