closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Ventimiglia, al confine della realtà

Migranti. Mani sulla faccia, persone trascinate a forza, donne che urlano, fuggi fuggi generale. Una mattina di paura e sgomento per decine di migranti che la polizia ha trascinato a forza su furgoni diretti alla stazione ferroviaria. Un'operazione inutile che non ha disinnescato la protesta dei migranti che ancora ieri notte hanno dormito arrampicati sugli scogli della cittadina ligure

Il blitz della polizia a Ventimiglia

Il blitz della polizia a Ventimiglia

Per alcune persone gli scogli sono il posto più sicuro al mondo. Pochi centimetri quadrati di libertà, almeno quella di non farsi mettere le mani in faccia. Hanno viaggiato per mesi e hanno sfidato la morte prima di accovacciarsi nell’unico luogo dove nessuno, credono, può trattarli come delle bestie. Nemmeno la polizia, perché sarebbe troppo pericoloso (un sussulto di buon senso, forse). Sono ottanta persone costrette ad aggrapparsi a un lembo di terra tra l’Italia e la Francia, gli scogli di Ventimiglia, Europa, dove i più elementari diritti umani sono stati sospesi in nome di un’emergenza che non esiste. Hanno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.