closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Venti anni dagli Accordi di Oslo, un funerale non un compleanno

Israele/Palestina. Il 13 settembre 1993 alla Casa Bianca Israele e Olp firmarono la “Dichiarazione di Principi”. Parla l'ex premier Abu Alaa protagonista di quelle intese descritte come la fine del conflitto in Medio Oriente: «Il fallimento è colpa di Israele»

Sembra ieri e invece sono passati già venti anni dalla firma, il 13 settembre 1993 alla Casa Bianca, della “Dichiarazione di Principi”, primo atto degli Accordi tra Israele e Olp concepiti in segreto qualche mese prima ad Oslo. Salutati, a quel tempo, come la “soluzione” del conflitto israelo-palestinese, quelle intese non sono mai arrivate allo sbocco annunciato, all’accordo definitivo. E ora complicano e non poco la vita dei palestinesi sotto occupazione israeliana. Non se ne parla nelle strade ma solo in dibattiti e conferenze. Di chi è la colpa del fallimento?  La pace di Oslo è stata solo un (pericoloso)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi