closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Venerdì dei martiri» con ordine

EGITTO. Varata una prima bozza di riforma costituzionale che bandisce i partiti religiosi

La protesta dei Fratelli mussulmani

La protesta dei Fratelli mussulmani

Tahrir è chiusa, i militari ne occupano gli ingressi, la fermata della metro Sadat, che conduce alla piazza, è bloccata. E fa una certa impressione a chi crede che Tahrir rappresenti il simbolo delle rivolte del 25 gennaio 2011 in Egitto. Questa occupazione manu militari del centro rivoluzionario per eccellenza è uno shock per i movimenti giovanili egiziani da Kifaya (Basta!) a 6 aprile, dalla Coalizione dei giovani rivoluzionari e perché no anche per i Tamarrod (rivolta): un capestro che politicamente non esiste ma che in ogni caso aveva un’aspirazione genuina ai suoi inizi. Anche i suoi esponenti sono ora nell’occhio del ciclone,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi