closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Vargas Llosa, iperbolici dunque reali, tutti gli attori del golpe

Scrittori peruviani. Retto da una documentazione rigorosa del colpo di stato del 1954 in Guatemala, «Tempi duri» dà voce a uomini miserabili le cui vicende sembrano suggerire una più acuta verità romanzesca: da Einaudi

Naufus Ramirez Figueroa da «House Kawinal», 2018

Naufus Ramirez Figueroa da «House Kawinal», 2018

La verità della storia e la verità della finzione si sovrappongono sin dai romanzi degli esordi di Mario Vargas Llosa, scrittore che ha spesso tessuto le trame del proprio universo narrativo attorno a personaggi controversi e eventi storici irrisolti, rivelandone gli aspetti reconditi, appunto, attraverso la lente di ingrandimento dell’invenzione. Romanzi memorabili come Conversazione nella cattedrale o La guerra della fine del mondo sono eccellenti esempi di cosa succede quando la scrittura si apre alle «verità delle menzogne», come lo stesso Vargas Llosa definì quel sapere sul mondo che solo la finzione può fornire: «la letteratura racconta la storia che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi