closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Valerie June e la cartina di tornasole

Note sparsse. Rientro in grande stile per la musicista african american nativa di Jackson e residente a Memphis, con l'album «The Moon and stars: prescriptions for dreamers»

Valerie June

Valerie June

Rientro in grande stile per la musicista african american nativa di Jackson e residente a Memphis, Tennessee. A primo impatto quello che emerge è l’allontanamento dai territori blues folk attraverso i quali si è fatta conoscere. Ma con un ascolto più attento ed oculato, perché occorre tempo ed attenzione considerata la quantità di contenuti musicali e testuali presenti, si ravvisa ancora adesione se non alle forme, all’essenza della black music. I quattordici brani presenti, risentono certo dell’influenza del produttore J. Splash, già con K. Lamar, K. Perry e A. Keys: ne sono l’esempio i suoni digitali e dal sapore hip...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.