closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Vagabon, quando l’anima si mette a nudo

Note sparse. Il debutto per la cantante nata in Camerun ma cresciuta a New York. Un canto cristallino su atmosfere elettroniche

Vagabon

Vagabon

Nata in Camerum ma cresciuta nella Grande Mela, Vagabon è diventata un caso nel circuito indie con l’album d’esordio, otto pezzi solo voce e chitarra. Per il «debutto» in major, cambia decisamente registro. Ancora atmosfere quiete ma calate in un ambiente elettronico - da lei stessa elaborato attraverso un software per Logic Pro - che si sviluppano in dieci brani. Canto cristallino, testi dal forte afflato - Every Woman è ispirato alla poesia di Nayyira Waheed, anche se non tutto funziona e a tratti l’album perde di intensità. Full Moon in Gemini - che apre il disco - è replicata...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.