closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Vaccino, non per tutti. Nei Paesi poveri tagliati fuori nove cittadini su dieci

Covid. L'Italia prenota 202 milioni di dosi. People’s Vaccine Alliance chiede a governi e aziende di rinunciare ai brevetti

Se i vaccini contro il Covid-19 in corso di sperimentazione saranno autorizzati, l’Italia riceverà 202 milioni di dosi di vaccino dai vari produttori, stando ai contratti già siglati. Ciascun cittadino italiano avrà così a disposizione tre o quattro dosi. In altri Paesi ricchi va ancora meglio: ogni canadese, per esempio, potrà vaccinarsi cinque volte, visto il rapporto tra il numero di vaccini prenotati e la popolazione. All’opposto, in 67 Paesi in via di sviluppo le dosi a disposizione basteranno a vaccinare solo una persona su dieci. Sono i dati raccolti e analizzati da «The People’s Vaccine», un’alleanza di organizzazioni umanitarie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.