closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Vaccini, protezione civile e militari nelle aree in difficoltà

Vaccini. È quanto previsto dal nuovo piano. Via alle somministrazioni nei luoghi di lavoro

Team misti composti da militari e operatori della Protezione civile da inviare nelle Regioni maggiormente in difficoltà per effettuare le vaccinazioni. Via le categorie professionali legate ai servizi essenziali, definizione giudicata troppo generica all’interno della quale potrebbe rientrare qualsiasi tipo di lavoro. Sì invece alla vaccinazione per fasce di età, con in più una corsia preferenziale per cinque categorie legate non solo all’età ma anche a determinate patologie. E, infine, sì anche alla possibilità di effettuare le vaccinazione nei luoghi di lavoro e alla vaccinazione del personale della protezione civile impiegato nella lotta alla pandemia insieme alle forze dell’ordine. Sono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi