closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Vaccini, ok alla legge e aggressioni no-vax

Sì definitivo alla Camera. Si passa da quattro a dieci profilassi obbligatorie per l'iscrizione a scuola, ma le multe sono più basse rispetto al provvedimento originario. Calci e pugni dei manifestanti a un’auto con tre deputati del Pd. I dem: «Squadristi fomentati dai Cinquestelle». I grillini: «Noi siamo non violenti»

Il popolo dei no-vax ieri in piazza davanti a Montecitorio

Il popolo dei no-vax ieri in piazza davanti a Montecitorio

Il decreto vaccini è legge: ieri mattina la Camera ha approvato il provvedimento che introduce dieci vaccinazioni obbligatorie per l’iscrizione nelle scuole, con 296 voti favorevoli, 92 contrari e 15 astenuti. Sì da Pd, Ap e Forza Italia, mentre Cinquestelle e Lega hanno votato contro; Sinistra italiana e Fratelli d’Italia gli astenuti. Fuori dal Parlamento, intanto, manifestavano i no-vax: al grido di «assassini», un gruppo ha aggredito tre deputati del Pd, circondando l’auto di uno di loro e colpendola ripetutamente con calci, manate sui vetri e pugni. Sul decreto era stata posta la fiducia, che la Camera aveva confermato in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.