closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Vaccini, in Lombardia interviene il governo

Dopo il flop. Visita del commissario Figliuolo. L’esecutivo entra nella gestione della campagna lombarda con il sistema informatico e con la cogestione dei principali hub attraverso l’Esercito e la Protezione Civile

Il generale Figliuolo, Letizia Moratti e di spalle Attilio Fontana

Il generale Figliuolo, Letizia Moratti e di spalle Attilio Fontana

Da oggi l’organizzazione informatica della campagna di vaccinazione della Lombardia passa nelle mani del governo attraverso il portale di Poste italiane. «I sistemi informativi prenderanno una nuova luce con il sistema nazionale, quello della struttura commissariale di poste italiane, quindi sono confidente che si farà ancora meglio» ha detto molto diplomaticamente il commissario Covid governativo Francesco Paolo Figliuolo nel suo breve tour lombardo di ieri. Il commissario ha anche chiesto a Fontana e Moratti di smantellare i piccoli centri vaccinali pensati dalla giunta per accentrare il lavoro in grossi hub. Insomma, allinearsi con il piano nazionale. Non è il commissariamento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi