closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Utopie, la teoria della crisi

Il congresso. A Wuppertal un incontro internazionale sulla classe operaia in Europa e il buon uso delle nuove tecnologie

Invecchio più lentamente a Kiefern str. (foto Dario Bellini)

Invecchio più lentamente a Kiefern str. (foto Dario Bellini)

Quello che scriveva Tommaso Moro 500 anni fa suggeriva la prima utopia, quindi Tommaso Campanella e altri illustri utopisti umanisti ne hanno continuato l’idea, un’isola e una città ideali che non hanno mai smesso di essere cercate. Forse è Fernando Birri che la dice giusta a cavallo degli anni 2000: «l’Utopia è nel percorso. Es para caminar!». Se al presente la vivi così a ritroso nel tempo la trovi negli scritti di molti filosofi utopiani, in un’Europa di luterani e calvinisti, cattolici e protestanti, ma anche umanisti e comunisti rivoluzionari che ne hanno combattuto appassionatamente gli ideali sulle barricate della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.