closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

«Usa favoriti dalla Pfizer», Berlino vuole trattare con Biden

Germania. Il ministro della Sanità, Jens Spahn, promette di «entrare in trattative con la nuova amministrazione di Washington per concordare le necessarie modifiche all’ordine di fornitura dei vaccini». La Bundesrepublik punta all’autosufficienza farmaceutica: BioNTech pronta a diventare indipendente

I laboratori BioNTech di Magonza, in Germania

I laboratori BioNTech di Magonza, in Germania

Pretendere dal neo presidente Joe Biden la riconsegna delle dosi del vaccino Pfizer “stornati” alla Germania in favore degli Stati Uniti e trasformare la start-up BioNTech in un gruppo farmaceutico indipendente interamente controllato dai tedeschi. Sono le due mosse sulla scacchiera di Berlino, alle prese (come tutti gli altri Paesi dell’Ue) con la carenza del farmaco indispensabile per curare la pandemia che nella Bundesrepublik ha già provocato oltre 50.100 morti, come certifica l’ultimo bollettino sanitario pubblicato dall’Istituto Robert Koch. Ieri il ministro della Sanità, Jens Spahn (Cdu) ha risposto ufficialmente all’interrogazione parlamentare della Spd sull’insufficienza dello stock distribuito ai centri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi