closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Uno strano decreto omnibus

Pensioni. Nella premessa del testo il governo cerca di dimostrare di aver seguito le indicazioni della Consulta. Confermate le percentuali di rimborso, ma caos interpretativo sulle indicizzazioni future: dall’anno prossimo ci sarà un leggero aumento. Ora la conversione. Damiano: non escludo modifiche per dare segnali di flessibilità

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti

Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti

DOpo gli ormai soliti giorni di attesa rispetto all’approvazione di lunedì in consiglio dei ministri, ieri mattina il decreto pensioni è diventato legge. Firmato dal presidente della repubblica - ed ex componente della Corte costituzionale - Sergio Mattarella è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale. Non senza sorprese e incongruenze. La prima è che il solo articolo 1 riguarda l’indicizzazione delle pensioni, annegata in altri sei articoli che trattano altre emergenze: rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga per 1.020 milioni, contratti di solidarietà per 70 milioni, annullamento della svalutazione dei montanti contributivi dovuti al perdurare del calo dei Pil, unificazione della data...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.