closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Uno slancio di soggettività

#donne&lavoro/ 42. Proseguono le riflessioni sullo stato del presente, tra pandemia e possibilità di sopravvivenza

Ritratto di donna minimalista, grafica shutterstock inc.

Ritratto di donna minimalista, grafica shutterstock inc.

Il giorno 8 marzo, festa della donna e quest’anno inizio del primo lockdown della nostra vita, sono scivolata nel ristorante – per altro ottimo – di Campagnano, dove ero andata a pranzare con un amico e mi sono rotta un polso. Ho così avuto il privilegio di entrare immediatamente in relazione con il virus perché l’ospedale più vicino dove sono stata portata (e dove mi hanno ingessato dalla spalla in giù) sperimentava le prime ore della pandemia che dunque per ben 8 ore ho  vissuto in presa diretta.  L’apparecchio radiografico necessario a controllare il mio braccio è, infatti, lo stesso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi