closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Unioni omosessuali, dalla Consulta sentenza bifronte

Diritti. L'importante decisione della Corte costituzionale rimette al centro dell'attenzione il dibattito sulle coppie glbt

L’importante sentenza dell’altro ieri della Corte costituzionale (170/2014) rimette al centro dell’attenzione pubblica le unioni omosessuali. Nel valutare la vicenda di Alessandra Bernaroli, i giudici hanno affermato che è incostituzionale la norma che prevede l’annullamento «coatto» del matrimonio nel caso in cui un coniuge cambi sesso, invitando il legislatore ad agire «con la massima sollecitudine» per consentire alle persone che si trovino in quella situazione di «mantenere in vita un rapporto di coppia giuridicamente regolato». Se questo è certamente un fatto molto positivo, che sana un vulnus che offendeva la coscienza civile, lascia invece perplessi l’argomentazione utilizzata dalla Consulta, perché...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi