closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un’indagine lungo le linee di faglia della crisi internazionale

Saggistica. «Nella Storia mondiale. Stati, mercati, guerre» di Giulio Sapelli, per Guerini e Associati. Un'analisi che prende le mosse da due fenomeni diventati ormai strutturali: la continua crescita delle disuguaglianze e la crisi nella quale versa l’economia sociale, le cui conseguenze colpiscono in particolare il mercato del lavoro

"Earth Element", dello street artist ETNIK

Come si è trasformato, nell’arco degli ultimi due decenni, il contesto economico mondiale? Quali sono state le ragioni profonde che ne hanno determinato le nuove peculiarità? L’epoca caratterizzata dalla vittoria del cosiddetto «ordoliberalismo» e dal trionfo della globalizzazione sta per concludersi? È possibile delineare, ragionevolmente, qualche tratto del nostro prossimo futuro? LO STORICO ED ECONOMISTA Giulio Sapelli ha raccolto nel suo saggio dal titolo Nella Storia mondiale. Stati, mercati, guerre (Guerini e Associati, pp. 338, euro 24,50) un gran numero di acute analisi e riflessioni attraverso le quali cerca di rispondere a questi interrogativi prendendo anzitutto le mosse da due...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi