closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un’imprendibile vivacità così complessa e densa

Movimenti. «L’Italia degli anni Settanta», a cura di Fiammetta Balestracci e Catia Papa

Bologna 1977, foto di Tano D'Amico

Bologna 1977, foto di Tano D'Amico

Se sulla salienza dei «lunghi anni Sessanta» vi è un accordo sostanziale da parte degli studiosi, più complicato è il bilanciamento per gli anni Settanta tra la prospettiva del declino - su cui pesano le due crisi energetiche - e la possibilità di ammettere che nel mutamento sistemico internazionale siano sorti spunti innovativi. Per l’Italia la questione è forse più spinosa: il Paese fa i conti con una scelta atlantica ed europea, con le storture di una modernizzazione che vorrebbe essere omogenea, con la presenza dello Stato clericale e la violenza terroristica. Un volume curato da Fiammetta Balestracci e Catia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.