closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un’idea astrologica del potere

Intervista. In un incontro con l’archeologa Paola Virgili, la storia e il futuro del Mausoleo di Augusto, alla luce degli scavi e dei restauri pubblicati in un libro insieme all'architetto Alberto Mancini

Mausoleo di Augusto, sezione longitudinale  della ricostruzione

Mausoleo di Augusto, sezione longitudinale della ricostruzione

L’urgenza periodica di restaurare le Mura Aureliane, al Comune di Roma, chiunque la percepisce: un crollo significherebbe danni evidenti. Trovare i fondi per il Mausoleo di Augusto è invece eternamente complicato: se ne sta tranquillo, sommerso nel subconscio cittadino, tanto al centro quanto appartato. Spoliato e trasformato, ma stabile nella sua alienata rovina. Restano tre anelli concentrici: lo scheletro. L’anima bisogna recuperarla. «Dente cariato», lo aveva definito Antonio Muñoz. Eppure al suo interno riposavano i resti cremati di Augusto, il cadavere imbalsamato di Poppea, l’urna con le ceneri di Nerva. L’area è sensibile, per il tentativo di appropriazione ideologica del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi