closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Unhcr: “Il prezzo di questo scandalo lo pagano i migranti”

Mafia Capitale. L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati chiede all'Italia di impedire che "individui senza scrupoli possano trarre profitto da risorse destinate ai più vulnerabili". L'Arci Sicilia chiede la chiusura del centro per rifugiati di Mineo

Per battere gli scafisti che sfruttano i migranti quando partono dalla Libia siamo disposti ad entrare in guerra, però non sappiamo cosa fare per disinnescare il meccanismo perverso e molto italico che sfrutta le stesse persone grazie alla complicità di funzionari, cooperative, politici nostrani e malavitosi. Il fatto è noto da tempo, da prima ancora che la procura di Roma scoperchiasse il marcio di “Mafia Capitale”, con il tariffario a persona per aggiudicarsi il business immigrazione a colpi di mazzette. Già nel 2013, senza intercettazioni, le associazioni ragionavano sul fatto che il governo spendeva 1 milione e 800 mila euro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.