closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ungheria: Orbán chiude anche «Klubrádió», voce critica nei confronti del governo

Il direttore: «E' stata un'esecuzione, è stata messa a tacere l'ultima radio libera». Il pretesto è stato la mancata comunicazione sulla musica trasmessa

Alla mezzanotte di domenica prossima si spegneranno i microfoni di Klubrádió, l’unica emittente radiofonica libera in Ungheria che perderà, così, la licenza di trasmissione. Il provvedimento ha carattere definitivo, in quanto la Corte di Giustizia di Budapest ha respinto il ricorso della radio contro la decisione dell’Autorità dei Media (Nmhh) di privarla dell’autorizzazione a trasmettere. In realtà Klubrádió era da tempo nella lista nera del governo di Viktor Orbán, in quanto critica nei confronti del premier e del sistema da questi creato e guidato, e già nel 2012 aveva rischiato di chiudere ma si era salvata. Qualche mese fa era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.