closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Ungheria: Orbán chiude anche «Klubrádió», voce critica nei confronti del governo

Il direttore: «E' stata un'esecuzione, è stata messa a tacere l'ultima radio libera». Il pretesto è stato la mancata comunicazione sulla musica trasmessa

Alla mezzanotte di domenica prossima si spegneranno i microfoni di Klubrádió, l’unica emittente radiofonica libera in Ungheria che perderà, così, la licenza di trasmissione. Il provvedimento ha carattere definitivo, in quanto la Corte di Giustizia di Budapest ha respinto il ricorso della radio contro la decisione dell’Autorità dei Media (Nmhh) di privarla dell’autorizzazione a trasmettere. In realtà Klubrádió era da tempo nella lista nera del governo di Viktor Orbán, in quanto critica nei confronti del premier e del sistema da questi creato e guidato, e già nel 2012 aveva rischiato di chiudere ma si era salvata. Qualche mese fa era...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi