closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un’amministrazione alla riconquista della fiducia e trasparenza perdute

Datagate. Gli Usa annunciano una riforma del Patriot Act. In conferenza stampa e in Tv il presidente Obama difende l’operato della National Security Agency, ma ammette l’intercettazione della Rete

da Internet

da Internet

Il presidente statunitense Barack Obama cerca di rassicurare gli utenti della Rete che il programma di monitoraggio della Rete è rispettosa della privacy e che non lede quel diritto alla libertà d’espressione sancito dalla Costituzione. Lo fa ormai in ogni occasione che gli si presenta. Nell’ultima conferenza stampa alla Casa Bianca prima della pausa estiva ha anche presentato un programma di riforma del Patriot Act, prevedendo una modifica di quattro punti per riconquistare la fiducia degli americani. I punti della riforma sono tutti all’insegna della trasparenza, che è stata messa in discussione con le rivelazioni del «Datagate». Il punto più...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi