closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Un’altra vita per le piante di natale

Il significato profondo che rivestono alcune piante nel periodo più buio dell’anno è noto in tutto il mondo. L’abete, il vischio, l’agrifoglio, il ginepro, l’elleboro poco alla volta hanno conquistato il loro posto nel periodo cruciale del solstizio d’inverno che ha finito col coincidere col Natale cristiano. «Fare l’albero» è un’usanza che in Italia si è radicata nel secondo dopoguerra, se ha trovato facile rispondenza è perché si ricollegava a culti e miti più antichi che comprendevano un «albero cosmico», un albero della luce e della rinascita. Per ultima è arrivata la «stella di Natale», quella poinsettia pulcherrima di origine...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi