closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Un’altra pioggia di «sostegni» finanziati con 40 miliardi di euro

Pandemia sociale. Approvato il Def, il governo chiede un nuovo scostamento di bilancio per le "imprese". Prorogati ancora alcuni bonus per categorie, nell'orizzonte della politica della "grande coalizione" non c'è il finanziamento di una riforma strutturale e universalistica del Welfare. E nel paese ci sono già un milione di poveri e un altro di disoccupati in più nel primo anno della pandemia

Il ministro dell'Economia Daniele Franco e il presidente del Consiglio Mario Draghi

Il ministro dell'Economia Daniele Franco e il presidente del Consiglio Mario Draghi

Il Consiglio dei ministri ha approvato ieri il Documento di economia e finanza (Def) e la relazione sullo scostamento di bilancio con la quale l’esecutivo chiede l'autorizzazione al parlamento al ricorso a un maggiore indebitamento pari ad altri 40 miliardi di euro. Il decreto intestato alle «imprese» vedrà con ogni probabilità la luce a fine aprile e contiene, tra l’altro, nuovi aiuti su affitti, Imu del turismo e occupazione del suolo pubblico (esenzione fino a un anno), 6,7 miliardi per finanziare la voce della cosiddetta «Transizione 4.0». Per le piccole e medie imprese (Pmi) sarà prorogata dal 30 giugno a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi