closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

«Una vita per l’unità della sinistra»

Al senato. Lunga fila alle esequie. Le parole di D’Alema e Castellina

Alle esequie di Armando Cossutta ieri al senato rose rosse, corazzieri e corone (oltre a quelle istituzionali quella di Pannella, quella del manifesto e quella del governo del Nicaragua), insegne dell’Anpi, una bandiera comunista sulla bara. I primi ad arrivare sono stati il presidente del senato Grasso, la vice Fedeli e il ministro Franceschini, accolti dai figli Dario, Maura e Anna Cossutta e dai nipoti Carlotta, Matilde, Guido e Simon. Poi è arrivato Bersani. L’ex presidente Napolitano e la moglie. La presidente Boldrini. Finocchiaro, Calderoli, i sottosegretari De Vincenti e Pizzetti, l’architetto Fuksas, il giornalista Manisco, tanti ex dc (Castagnetti,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi