closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Una soluzione a metà per i riders divisi tra continuativi e occasionali

L'analisi. Nell'emendamento al "Dl imprese" previsti anche dodici mesi per decidere il contratto e il divieto di cottimo digitale. I riders dicono che continueranno la loro lotta per il riconoscimento dei diritti e delle tutele. Alla politica italiana continua a mancare il coraggio per sciogliere il nodo della subordinazione per questo segmento del lavoro digitale che, in quanto tale, resta estraneo al provvedimento

Potrebbe finire anche così: le aziende del trasporto di cibo in bicicletta via algoritmo [Food delivery]recepiranno la nuova legge sui ciclo-fattorini [riders], approvata in un emendamento del governo al Dl «Salva imprese». In mancanza di un preciso riconoscimento del rapporto di lavoro subordinato, necessario per riconoscere i diritti e le tutele a questo segmento del lavoro digitale nello svolgimento della prestazione, queste aziende potranno optare tra due soluzioni: la prima riconosce l’esistenza di un rapporto di lavoro subordinato. Così si potrà applicare queste tutele: compenso definito in base ai contratti collettivi; previdenza e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.