closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Una società indignata che non vuole più piangere

Guerrero. 46 anni fa il massacro di Piazza delle tre culture a Tlatelolco

Città del Messico, manifestazione per i 43 scomparsi

Città del Messico, manifestazione per i 43 scomparsi

Il massacro di Iguala ha scosso il mondo e le manifestazioni, nella giornata globale indetta dagli studenti messicani, si sono ripetute nei quattro angoli del pianeta. La scritta «siamo tutti Ayotzinapa”, che rimbalza da giorni nella rete, è comparsa su cartelli e magliette dei cinque continenti: a partire da quello latinoamericano, ma anche negli Stati uniti, in Canada, in Europa. Ayotzinapa, sede della Escuela Normal Rural Raul Isidro (appartenente alla catena di istituti rurali, di forte tradizione politica) è diventata il simbolo di chi non s'arrende: all'intreccio di mafia e politica che governa il Messico, allo strapotere di militari e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.