closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Una sinistra con vista su Giggino

Dopo voto. Liste delle città verso la confluenza, invito al confronto per De Magistris «l’insorgente». Prove tecniche di collegamento. Una «convenzione», non una federazione. Né basta un partito, come quello che dovrebbe nascere dalle ceneri di Sel

«Ci hanno visto come appartenenti alla famiglia imbolsita del governo del paese e dei salotti del notabilato». L’inclemente immagine, praticamente un quadro della borghesia in disfacimento di fine Ottocento, è di Sandro Medici già giornalista del manifesto e da ultimo candidato di Sinistra per Roma, il più votato dopo Stefano Fassina. Medici è uno degli organizzatori di un altro sabato di riflessione sul voto delle amministrative - il secondo sabato consecutivo alla Casa delle donne di Roma -, voto da cui la sinistra è uscita suonata come una campana. Non ovunque. Nel dibattito prendono parola soprattutto uomini e donne delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.