closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Una scrittura poetica che indaga e proietta come una camera oscura

Franca Mancinelli è una poetessa marchigiana. Nata a Fano nel 1981 ha pubblicato le raccolte di poesie Mala kruna (Manni, 2007), Pasta madre (Nino Aragno, 2013), Libretto di transito (Amos, 2018), mentre è nelle librerie Tutti gli occhi che ho aperto (Marcos y Marcos). Sue poesie sono state tradotte in e accolte in volumi antologici. FABIO PUSTERLA NE SCRIVE in quarta di copertina: la scrittura «si affida a un difficilissimo equilibrio, tra esattezza del dettato e concentrazione semantica, ottenuta con l’esercizio costante di due forze complementari, quella che accentua e amplifica e quella che elimina e abrade». La poesia della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi