closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Una punizione storica data in pasto alla folla

Gogna di stato. Ma all’indignazione non corrisponde una presa di coscienza sulle ragioni culturali

L'attivista indiana Soni Sori

L'attivista indiana Soni Sori

I festeggiamenti e l’appagamento da vendetta compiuta fuori dall’aula del tribunale di New Delhi, se possibile, vanno ad aggiungere ulteriore angoscia ai contorni dello stupro di Nirbhaya, crimine che ha riacceso i riflettori sull’emergenza della violenza di genere in India. Ma la società indiana, scossa al punto da ritrovare l’indignazione di fronte a stupri che rientrano ormai nell’ordinaria scaletta delle cronache locali, fatica a focalizzare l’attenzione sulle ragioni culturali e sociali alla base della violenza contro le donne. Infame tradizione che , con buona pace dei boia e dei loro sostenitori, è destinata a continuare. Il valore delle condanne a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.