closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Una nuova sinistra, non una cosa rossa»

Democrack. Ufficializzato l'addio di D’Attorre, Galli, Folino: «Pd di centro, da dentro non si incide più. La minoranza dem è d’accordo anche sui tagli alla sanità. Gruppi alla camera e al senato, è un inizio»

Carlo Galli, Alfredo D'Attorre e Vincenzo Folino, i tre deputati che hanno lasciato il Pd

Carlo Galli, Alfredo D'Attorre e Vincenzo Folino, i tre deputati che hanno lasciato il Pd

Rimanere non ha più senso, non si ha più la possibilità di incidere. La decisione di lasciare viene dopo un lungo tormento ma mi è sembrato che non ci fossero alternative per la piega che ha preso il Pd con Renzi». Nella saletta stampa di Montecitorio affollata per l’occasione, Alfredo D’Attorre ufficializza il suo lento addio al Pd. Con lui lasciano anche il politologo bolognese Carlo Galli e il deputato lucano Vincenzo Folino. Dal Pd altri seguiranno, ne sono convinti. Perché, scrivono nel documento «Ricostruire la sinistra» inviato ai circoli Pd a caccia di consensi, «restare significherebbe sostenere il progetto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi