closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Una nuova Erbil: boicottaggio della Turchia e sostegno alle Ypg

Kurdistan iracheno. Reazione senza precedenti nella regione, tradizionale alleata di Ankara: popolo, partiti, religiosi, sindacati, tutti si stanno opponendo all’operazione turca e per la prima volta mettono in discussione la relazione con la Turchia. Già arrivati 10mila profughi

Rifugiati siriani nel campo di Bardarash, nella piana di Ninive

Rifugiati siriani nel campo di Bardarash, nella piana di Ninive

Kamal è stupito. Ed è felice. Mai aveva visto i suoi concittadini reagire in modo simile a un’aggressione nei confronti dei fratelli curdi. Siamo nel Kurdistan iracheno, regione autonoma dell’Iraq federale e da decenni legata a doppio filo alla Turchia. Sul piano politico, ma soprattutto economico. E militare: è qui che da anni i caccia di Ankara bombardano senza soluzione di continuità i monti di Qandil, dove operano i vertici politici del Pkk dopo la ritirata dal sud-est turco. «Per la prima volta la gente ha risposto unita all’offensiva turca contro il Rojava, il Pkk e le Ypg – dice...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.