closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Una nave contro il blocco

Gaza. Questa mattina alle 10 italiane da Gaza partirà una imbarcazione con a bordo malati gravi e studenti con l'intento di rompere il blocco navale israeliano. Si teme un intervento con la forza della Marina militare dello Stato ebraico

Undici malati gravi, quattro studenti, due disoccupati, un medico e un infermiere ‎saliranno questa mattina a bordo di un peschereccio malandato di Gaza e ‎proveranno a prendere il largo, diretti verso Cipro, o la Turchia, magari l'Europa. La ‎meta in fondo conta poco. L'importante è segnalare al mondo la volontà della gente ‎di Gaza di spezzare l'assedio che dura da 12 anni. Sanno però che il loro viaggio ‎terminerà subito, già davanti alla costa di Gaza dove saranno certamente intercettati ‎e bloccati con la forza dalle motovedette della Marina israeliana che attua un rigido ‎blocco navale del piccolo territorio palestinese....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.