closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Una grande Storia di uomini e donne

Passato presente. I novecento giorni di Leningrado dell’inglese Harrison E. Salisbury. Una monumentale ricostruzione di una tragica epopea sove gli errori di Stalin e della leadership militare sovietica sono stati riscattati dalla resistenza alle truppe naziste degli abitanti della città

"Defense of Petrograd" di Alexander Deinaka

«Tutta la mia vita è legata a Leningrado. A Leningrado sono diventata una poetessa. Leningrado ha dato ali alla mia poesia. E io, al pari di tutti voi in questo momento, vivo nell’incrollabile fede che Leningrado non sarà mai fascista». Sono le parole della poetessa russa Anna Achmatova, nell’agosto del 1941. Dal 22 giugno le armate tedesche marciano verso Leningrado. Da lì a poco, a settembre, circonderanno la città per dare vita al suo assedio, che durerà tre anni (fino al gennaio 1944). Le parole di Achmatova, pronunciate durante un suo intervento in radio, costituiranno uno dei tanti momenti critici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.