closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Una favela nella stazione della vergogna

Crotone. Asylanten accampati dal 2013 lungo i binari e nei vagoni merci, divisi per etnie

La stazione ferroviaria di Crotone

La stazione ferroviaria di Crotone

Dal 2013 circa 110 tra profughi e richiedenti asilo vivono tra i binari o dentro i vagoni merci abbandonati alla stazione ferroviaria di Crotone. Sono tutti uomini originari di paesi diversi che sopravvivono grazie al cibo portato loro dai volontari del camper «On The Road» mentre si lavano con la poca acqua a loro disposizione. Una condizione determinata da una grave sottovalutazione istituzionale che ha trasformato un'emergenza umanitaria in una vergogna nazionale. A curarsi di loro ci pensano soprattutto le cooperative Agorà Kroton, Kroton Community e Baobab, e le associazioni Prociv di Isola Capo Rizzuto e Intersos. La stazione ferroviaria...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.