closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Una disciplina alla prova del presente

Un’intervista con Maria Caterina Federici, ordinaria di sociologia all’Università di Perugia. Il «Festival della sociologia» si svolgerà oggi e domani a Narni

street art a Londra

street art a Londra

«Non rinchiuderti nelle tue stanze, Partito, resta amico dei ragazzi di strada». Questo verso del poeta russo Vladimir Majakovskij, che il film sulla vita di Peppino Impastato I 100 passi ha reso famoso presso il grande pubblico, sembra fare perfettamente al caso della sociologia italiana. Nonostante il suo «oggetto» d’indagine, è disciplina troppo spesso rimasta ripiegata su se stessa, dilaniata dalle lotte intestine. A ben vedere in buona compagnia di tutte quelle «scienze umane e sociali» (prima fra tutte la storia contemporanea, a sentire il Presidente della società dei contemporaneisti, Fulvio Cammarano) che da alcuni anni a questa parte soffrono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi