closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Una discarica di amianto blocca il cantiere della Tav

Val di Susa. Sedicimila metri quadrati di roccia mai bonificata sequestrati dalla Guardia di finanza

Laddove non è giunta la valutazione costi benefici dall'esito negativo, potrebbe arrivare un gigantesco deposito di roccia contenente amianto, posizionato al centro della val Susa, nel Comune di Salbertrand. Il progetto Torino–Lione rischia uno “stop” di cui si ignorano le dimensioni temporali, in quanto la Guardia di Finanza, circa un mese fa, ha posto sotto sequestro una montagna di detriti contenente amianto, il tutto a seguito di un esposto della magistratura. La vicenda è nota ai pendolari della val Susa, che ogni giorno, da anni, vedono scorrere a pochi metri dal finestrino un'area di circa sedicimila metri quadri su cui...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.