closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Una cocciuta comunista di Genova, in piazza dal Luglio ’60 al G8

Lutti. Addio a Franca Turrini, prima segretaria donna della Fgci

Fra i quadri affissi alla parete della stanza principale di casa mia ce ne è uno particolarissimo: sotto il vetro incorniciato c’è una copia autentica dell’Unità clandestina,«Organo - è scritto in testata - del Partito Comunista italiano» - del 10 marzo 1944. Accanto una frase di Togliatti, ancora firmata Ercoli: «Nessun esercito può resistere alla rivolta di un popolo compatto». Il titolo a tutta pagina: «Il grande sciopero generale è stato una prova della forza del proletariato italiano». Sotto la cronaca dettagliata della straordinaria sollevazione degli operai del Nord che si astennero dal lavoro in piena occupazione nazista. Questa copia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi