closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Una città isolata e sotto choc in cerca di futuro

Una città isolata, sotto choc, in tilt. Il ponte Morandi che lega il Ponente al capoluogo ligure era l’arteria principale di Genova. Le macerie alte trenta metri sono l’immagine più lampante dello strazio di una città, già in difficoltà economica. E recentemente colpita da tragedie che hanno lasciato ferite mai rimarginate: dalle alluvioni al crollo della torre dei piloti al porto nel 2013. Il nodo autostradale è paralizzato, anche il traffico ferroviario è stato bloccato. Sotto il viadotto passa, infatti, la ferrovia diretta al porto. Il tragico collasso del cosiddetto «ponte di Brooklyn» è un colpo all’economia non solo portuale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.