closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Un viaggio nel tempo e nello spazio tra cinema e memoria resistente

Scaffale. «Una svedese in guerra» di Massimo Recchioni, per Solfanelli. Un'indagine intorno a «L’Agnese va a morire». L'autore sale in macchina con il regista Giuliano Montaldo e la moglie di questi, Vera Pescarolo, e parte alla volta dei luoghi del film. Durante il tragitto gli occupanti dell’autovettura parlano dell’epopea del Neorealismo e della sua capacità di rinnovare il cinema rappresentando passioni e aspettative sociali dell’Italia uscita dalla guerra

Ingrid Thulin, interprete del film di Giuliano Montaldo

Ingrid Thulin, interprete del film di Giuliano Montaldo

Una svedese in guerra (Solfanelli, pp. 192, euro 18) è la storia di un viaggio che ripercorre le tappe della realizzazione del film di Giuliano Montaldo L’Agnese va a morire. Tratto dal romanzo autobiografico della partigiana Renata Viganò, il film del 1976 è il primo lavoro cinematografico sulla Resistenza con una donna nel ruolo della protagonista. QUESTO VIAGGIO può essere descritto come un percorso nello spazio, da Roma alla Romagna, e nel tempo. Tempo che ci riporta a quarantacinque anni fa, ai giorni della lavorazione del film e relativi ricordi di chi ha preso parte a quell’esperienza: Montaldo, i suoi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.